Progetto GUIDE

GUIDE- Linee guida per insegnanti che lavorano con studenti con disturbi cognitivi medio lievi è un progetto europeo co-finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del programma Life Long Learning, Azioni Multilaterali Comenius (num rif. 526283-LLP-1-2012-1-IT-COMENIUS-CMP). Il progetto GUIDE ha avuto inizio a Dicembre 2012 e si è concluso a Maggio 2015.

Il progetto è stato sviluppato da un gruppo di organizzazioni la cui missione è quella di supportare gli studenti con bisogni educativi speciali e/o offrire formazione alle insegnanti. Il partenariato di GUIDE intende cooperare per migliorare la capacità delle insegnanti di supportare gli studenti con disturbi cognitivi medio-lievi, verso un educazione più inclusiva.

La proposta è stata sviluppata partendo dal fatto che in molti Paesi europei gli insegnanti curriculari non sono formati adeguatamente per trattare con studenti con con disturbi cognitivi medio-lievi. Il supporto per gli studenti con con disturbi cognitivi medio-lievi dipende dalla gravità del bisogno. Gli studenti con disturbi cognitivi medio-lievi sono generalmente mantenuti all’interno delle classi ordinarie, questo comporta che le insegnanti curriculari non siano specializzate nell’affrontare i bisogni di questi studenti, considerando anche che i disturbi della sfera comportamentale-emozionale, da una parte e le disabilità fisiche, dall’altra richiedono strategie di insegnamento differenti.

Il progetto è indirizzato a docenti che lavorano nelle scuole secondarie con studenti dai 12 ai 18 anni, a seconda dell’organizzazione dei sistemi scolastici di ciascun Paese partecipante. La cooperazione tra i Paesi partner mira alla realizzazione, in particolare, di due prodotti con l’obiettivo di supportare i docenti che lavorano con studenti con disturbi cognitivi medio-lievi. 

All’interno del progetto GUIDE i partner hanno realizzato i seguenti prodotti:

  •  Analisi sullo stato dell’arte

    Il documento ha raccolto le migliori pratiche a livello nazionale e internazionale nell’ambito dell’insegnamento a studenti con disturbi cognitivi medio lievi. Attraverso un attento esame della letteratura specializzata, delle pratiche diffuse nelle organizzazioni partner e dei precedenti progetti finanziati dall’Unione europea sono state individuate metodologie e strumenti pratici 

  • Manuale Strategie di insegnamento con studenti con disturbi cognitivi medio lievi

    Il Manuale è suddiviso in due parti. La parte 1 più teorica e la parte 2 che raccoglie una serie di strumenti pratici, indicando le metodologie e strumenti da utilizzare con gli studenti come ad esempio griglie di osservazione a Piani individuali di apprendimento. Il manuale è stato  tradotto nelle lingue dei Paesi partecipanti. 

  • Il corso di formazione e-learning

    I contenuti del corso e-learning di 30 ore sono basati sul Manuale. Il corso è pratico con test di autovalutazione per gli insegnanti e strumenti per il monitoraggio quotidiano delle attività in classe, suggerimenti pratici ed esercizi. 

  • Linee Guida per insegnanti che lavorano con studenti con disturbi cognitivi medio lievi

    Le linee guida si basano sui principi e lezioni apprese durante le due sperimentazioni che sono state realizzate all’interno del progetto.

Per maggiori informazioni sul progetto visita il sito: www.guideproject.eu

Segui il progetto GUIDE su Facebook: GUIDE project

I partner del progetto: 

aforisma1-e1422355626913

 

Aforisma (Italy) 

 

logo_cece_2

 

CECE Europa (Spain), http://www.cece.es/

 

 

UW

 

University of Worcester (United Kingdom), http://www.worcester.ac.uk/

 

 

WS

 

Wyzsza Szkola Biznesu i Nauk o Zdrowiu (WS) (Poland), www.medyk.edu.pl

 

Informazioni

Se desideri avere informazioni, compila il form sottostante:

Ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 196/03, la compilazione del modulo costituisce esplicita autorizzazione e consenso alla detenzione e al trattamento dei dati personali, come disposto dal Codice in materia di dati personali. La informiamo inoltre che, relativamente ai dati forniti, potrà esercitare i diritti previsti dall'art. 7 del D.Lgs. 196/03.